lunedì 3 luglio 2017

Premio Roddi 2017 e Premio Beccaria: tutti i vincitori

A seguire le tabelle dei vincitori e dei testi segnalati relativi al Premio Roddi 2017 ed al Premio Beccaria




mercoledì 16 novembre 2016

Alba, 18 Novembre 2016: VALDUGA LEGGE VALDUGA. PICCOLA ANTOLOGIA 1981-2012

Il Prof. Giovanni Tesio, il Premio Poesia Comune di Roddi e Roberta Castold presentano: PATRIZIA VALDUGA: VALDUGA LEGGE VALDUGA. PICCOLA ANTOLOGIA 1981-2012

Venerdì 18 Novembre alle ore 21.00 nel cortile della Maddalena nell'ambito di Poetica 2016

Performance appassionata della grande poetessa che interpreta se stessa e i suo scritti.

INGRESSO GRATUITO

Biografia

Patrizia Valduga è nata nel 1953 a Castelfranco Veneto. Vive a Milano. Ha pubblicato Medicamenta (Guanda 1982), Medicamenta e altri medicamenta(Einaudi1989), Donna di dolori (Mondadori 1991),Requiem (Marsílio 1994), Corsia degli incurabili (Garzanti 1996), Cento quartine e altre storie d’amore (Einaudi 1997), Prima antologia (Einaudi 1998), Quartine. Seconda centuria(Einaudi 2001), Lezione d’amore (Einaudi 2004), Il libro delle laudi (Einaudi 2012). Ha tradotto John Donne, Molière, Crébillon fils, Mallarmé, Valéry, Shakespeare e Kantor. Nel 1988 ha diretto per un anno la rivista “Poesia”.

venerdì 8 luglio 2016

Online i risultati del XXI Concorso di poesia!



Pubblichiamo i risultati del XXI Concorso di poesia a tema libero in lingua italiana, in lingua piemontese e nelle lingue minoritarie del Piemonte bandito dall’associazione “Premio Roddi”

Nelle tabelle sotto riportate sono evidenziati in rosa i vincitori dei PREMI e delle relative sezioni, sono  invece evidenziati in giallo i testi segnalati dalla Giuria.

Gli autori di poesie vincitrici o segnalate riceveranno la comunicazione scritta a partire  da metà luglio.

I testi vincitori di premi e quelli segnalati saranno inseriti nell’Antologia 2016.

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato a questa edizione del concorso.





mercoledì 18 novembre 2015

Premio Roddi a Poetica 2015


Domenica 22 Novembre, alle ore 10.30, parteciperemo nell'ambito dei festeggiamenti per i 120 anni della Banca d'Alba, alla manifestazione Poetica 2015.

Maggiori info qui

www.fieradeltartufo.org/poetica
https://www.bancadalba.it/120-auguri/120-eventi/120-poetica/

lunedì 31 agosto 2015

Un grande successo la premiazione della XX Edizione del "Premio Roddi" (tutte le foto)


Domenica  scorsa 30 agosto si è svolta a Roddi la premiazione del XX Concorso di poesia. Un anniversario importante che abbiamo celebrato con la  massima cura.

La consegna dei premi ai vincitori - provenienti da varie parti del  Piemonte e della Lombardia -  si è svolta con grande partecipazione di pubblico nel cortile del castello.

Le sedie disposte a semicerchio attorno ad uno spazio centrale  - sullo sfondo i giochi del vento con le poesie premiate – come in un  anfiteatro, sono stati lo scenario in cui le musiche del maestro Claudio Biglino con la bellissima voce di Lucia Salati hanno dato il  via alla manifestazione. 

Ha presentato  con la consueta maestria Riccardo Corino.

Gli interventi di Roberto Giacosa, Margherita Vaira e Giovanni Tesio rispettivamente sindaco, presidente dell’associazione e  presidente della giuria hanno introdotto la consegna dei premi ai
quali ha fatto seguito la lettura dei testi a cura di Laura Cece, Laura  Della Valle e Giancarlo Ricatto.

Erano presenti personalità come Antonella Parigi, assessore alla  cultura della regione Piemonte, l’on. Mariano Rabino, Liliana Allena (presidente Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba), Alessandra Morra (direttrice  artistica di Poetica per l’Ente Fiera) Filippo Taricco (patron di Collisioni) e i sindaci Livio Genesio,  Roberto Passone e Bruno Penna.

Una manifestazione ben riuscita per un evento che richiede tempi  lunghissimi di preparazione.

Potete trovare tutte le foto della premiazione qui

mercoledì 15 luglio 2015

Online i risultati del XX Concorso di poesia!


Pubblichiamo i risultati del XX Concorso di poesia a tema libero in lingua italiana, in lingua piemontese e nelle lingue minoritarie del Piemonte bandito dall’associazione “Premio Roddi”

Nelle tabelle sotto riportate sono evidenziati in giallo i vincitori dei PREMI e delle relative sezioni, sono  invece evidenziati in azzurro i testi segnalati dalla Giuria.

I testi vincitori di premi e quelli segnalati saranno inseriti nell’Antologia 2015.

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato a questa edizione del concorso.







PREMIO “ALBA BECCARIA”

Sezione BAMBINI



Sezione RAGAZZI


Premio della Giuria di € 150 (per l’acquisto di materiale scolastico) alle classi 1^ E , 1^H e 2^E del Liceo delle Scienze Umane “Albertina Sanvitale ” di  PARMA - per l’interessante lavoro svolto nella composizione poetica attraverso la tecnica del caviardage.

Sezione GIOVANI


PREMIO “ALBA BECCARIA” Lingue minoritaria del Piemonte

Sezione GIOVANI


PREMI  SPECIALI 2015





domenica 14 giugno 2015

Sabato 27 Giugno serata di inizio estate all’insegna dei canti della tradizione popolare piemontese

Sabato 27 giugno - ore 21 in piazza Umberto I nello scenario dell’antico borgo medievale, proporremo una serata di inizio estate all’insegna dei canti della tradizione popolare piemontese, occitana dal titolo L'òn ch'a cantava "e contava" nòsta gent ëd ieri: concerto vocale della  CAMERATA CORALE LA GRANGIA diretto dal maestro Angelo Agazzani.

I canti, registrati per la più parte dalla viva voce delle Virtuose Memorie piemontesi, presentano momenti di vita - perlopiù contadina , ma anche della nobiltà Sabauda ormai dimenticati. 

Il concerto, con la presentazione di ogni canto fatta dallo stesso direttore Angelo Agazzani, diventa così un percorso che musicalmente, inizia dal ricordo delle prime canzoncine-tiritere dell'infanzia per passare al lavoro, alla condizione giovanile specie della donna, alla storia militare, ai temi epico-lirici della condizione matrimoniale.

Il tutto con il supporto di un elegante libretto, donato gratuitamente al pubblico con i testi dei canti  eseguiti e la relativa traduzione in lingua italiana.

Saranno interpretati sedici canti per la durata di un’ora e mezzo circa.



La serata sarà preceduta  alle 20,30 dall’ inaugurazione del “Cammino della poesia” Le stagioni del tempo dedicato al “nostro” poeta  PIERANTONIO MILONE, dal 2007 componente della giuria del “Premio Roddi”.

Libero docente in Patologia Speciale Medica presso l’Università di Torino, è primario emerito di Medicina nell’Ospedale Molinette di  Torino.

Vincitore di numerosi premi letterari, ha pubblicato: tre libri di saggistica“Nei tuoi occhi tristi mi sono specchiato” Premio Speciale della Giuria Cesare Pavese (1995), “Il coraggio di esistere” e “L’inquietudine della fede”; tre sillogi di poesia: “Coloriture di silenzi, (1996) e La luce della“ terra”(1999), Come in uno specchio (2007).

Anche la pittura, come la poesia, è per Milone espressione di stati d’animo profondi volta ad immortalare “ il lato segreto delle cose”.

sabato 10 gennaio 2015

Le poesie della festa di Natale

Le poesie di Natale dei bambini di Roddi lette dagli autori la sera del 19 Dicembre,  festa di Natale, organizzata dall'associazione PREMIO RODDI con la collaborazione di Giovanni Tesi  dal titolo "Il canto dei presepi"

Un dono speciale di Roberto Piumini

Quest’anno il Natale
mi ha fatto un bel dono
un dono un po’ speciale. (1)

Mi ha dato allegria
canzoni cantate
in gran compagnia.(2)

Mi ha dato pensieri
parole e sorrisi
di amici sinceri. (3)

Dei vecchi regali
non voglio più niente,
ad ogni Natale
io voglio la gente. (4) 



(1) A Natale anche noi possiamo fare
un regalo speciale con il cuore alla nostra famiglia

(2) Il Natale ci ha donato molta felicità e mi ha fatto
cantare il cuore

 (3) A Natale nella mia mente ho pensieri carini
e sorrisi di amici sinceri
(4) Io a Natale non voglio più regali,
voglio solo aiutare la gente in difficoltà.
 

Bambini cl. 2^ sc. Primaria

Natale, un giorno speciale
A Natale pace e amore
fan felice ogni cuore.
Ecco Giuseppe, Maria e il Bambinello
dentro la grotta col bue e l’asinello.
Fuori nel buio ci sono i pastori
con gli angioletti che cantano i cori.
Andiamo anche noi, andiamo da loro,
andiamo a portare il nostro tesoro:
una preghiera di pace e di amore
una preghiera che viene dal cuore.
 

Bambini cl . 2^ catechismo

Per me Natale è

Per me Natale è
festa di luce
perché nasce Gesù.

È la festa più bella
perché porta la pace.
Gesù nasce al freddo
povero in una mangiatoia
e per noi risplende
una giornata di gioia.

 Bambini cl. 3^ catechismo

Grazie Gesù Bambino
Grazie Gesù Bambino
per averci dato la vita e il mondo.
Grazie Gesù Bambino per la neve
che con fiocchi candidi e leggeri
ricopre i prati dove felici
giochiamo con gli amici.

 Bambini cl. 3^ catechismo 


Natale è...

Gesù che nasce
I doni fatti con il cuore
Festa per bambini e adulti
La stella di natale
Mangiare il panettone e il torrone
Essere tutti più buoni
La festa della luce
La veglia con le candele accese.

Bambini cl. 3^ sc. primaria

Il dono

Un dono va fatto con cuore e tanto amore.
Natale è il dono di Gesù Bambino
Nato al freddo e al gelo.
Paglia, bue, asinello
L’han reso ancora più bello.

Bambini cl. 3^ sc. primaria



Filastrocca della nascita.

L’angelo appare a Giuseppe
nel deserto pieno di steppe
e annuncia a Maria
che il suo bambino
sarà divino.

Maria si confida con Elisabetta:
anche lei un figlio aspetta.

Giuseppe e Maria s’incamminano per il censimento
in groppa all’asino sopportando il vento.

Cantano gli angeli la nascita di Gesù,
mentre i pastori dalle colline scendono giù.
L’arrivo dei Re Magi guidati da una stella,
rende questa notte ancor più bella.
 

Bambini classe 4^ sc. primaria

È vicino

“È vicino”
Sussurra tra i pini
il gelido vento invernale

“È vicino”
Ripetono in coro
le voci gioiose dei bimbi

“È vicino”
Annunciano
le melodie festose delle strade illuminate.

“È vicino”.
Il Natale è vicino!
Portiamo insieme
messaggi
d’amore
di speranza
di perdono.


Bambini catechismo cl. 4^ e 5^



Acrostici

Natale
Addobba
Tutto:
Allegria
Luce
Euforia


Noi
Amici
Veri
Insieme
Diamo
Amore
Donando



Cantiamo
Happy
Ridendo
Insieme
Sotto
Tutti
Magici
Alberi
Splendenti

Nascono
Ora
Ëmozioni
Luminose



Natale per tutti


Natale segni di armonia
La neve scende e porta allegria:
Le campane suonano intonate
Le persone appendono luci colorate.
La chiesa si sta riempiendo di gente
Mentre i bambini corrono lentamente
Per avvicinarsi all’altare
Tutte le persone stanno ad aspettare.
Anch’io sono emozionato
E un dono ho preparato.
Evviva il Natale sorprendente
Perché è una festa coinvolgente.

 

Il Natale

Il Natale è una festa speciale
la neve vien giù piano piano
e tutta la gente si dà la mano.

Il Natale è la festa dei doni
E noi mangiamo i panettoni
diventando tutti più buoni.


Il Natale è la festa che illumina
I biscotti nella cucina
Mentre li prepara una bambina.

Il Natale conta niente
Se non lo vive tutta la gente:
tutti sono amici e vanno via felici.


Bambini classe 5^ scuola primaria

Oggi, come allora

Oggi come allora, c’è chi non ha doni da offrire
Perché è senza lavoro

Oggi come allora, c’è chi non osa avvicinarsi agli altri
Perché è bloccato dalle proprie insicurezze

Oggi come allora, c’è chi si sente distante da Dio e dai fratelli
Perché pensa solo più a se stesso

Oggi come allora, c’è chi teme il giudizio degli altri
Perché non ha mezzi per apparire né per comprare

Oggi come allora, ognuno di noi è troppo povero
Per presentarsi davanti a Gesù

Oggi, come allora


Ma non conta la nostra povertà

Quello che conta è che Gesù viene
Per arricchirci col suo amore

Oggi, come allora


 

 Ragazzi catechismo cl. 2^ media



NATALE, UN GIORNO
di Hirokazu Ogura

Perché
dappertutto ci sono cosi tanti recinti?
In fondo tutto il mondo e un grande recinto.

Perché
la gente parla lingue diverse?
In fondo tutti diciamo le stesse cose.

Perché
il colore della pelle non è indifferente?
In fondo siamo tutti diversi.

Perché
gli adulti fanno la guerra?
Dio certamente non lo vuole.

Perché
avvelenano la terra?
Abbiamo solo quella.

A Natale - un giorno - gli uomini andranno d’accordo in tutto il mondo.
Allora ci sarà un enorme albero di Natale con milioni di candele.
Ognuno ne terrà una in mano, e nessuno riuscirà a vedere l’enorme albero
fino alla punta.
Allora tutti si diranno "BUON NATALE!" a Natale, un giorno.

 Testo interpretato dai ragazzi della 1^ media